Opera omnia. Vol. 14: rivelazione divina e senso dell'uomo. Commento alle Costituzioni conciliari «Dei Verbum» e «Gaudium et spes». Soprannaturale, La. PDF

Siamo lieti di presentare il libro di Opera omnia. Vol. 14: rivelazione divina e senso dell'uomo. Commento alle Costituzioni conciliari «Dei Verbum» e «Gaudium et spes». Soprannaturale, La., scritto da Henri de Lubac. Scaricate il libro di Opera omnia. Vol. 14: rivelazione divina e senso dell'uomo. Commento alle Costituzioni conciliari «Dei Verbum» e «Gaudium et spes». Soprannaturale, La. in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su nordestcaffeisola.it.
Nordestcaffeisola.it Opera omnia. Vol. 14: rivelazione divina e senso dell'uomo. Commento alle Costituzioni conciliari «Dei Verbum» e «Gaudium et spes». Soprannaturale, La. Image
Riemerge qui l’incrollabile certezza che caratterizza tutto il pensiero di de Lubac sul soprannaturale: contro ogni riduzione antropologica della teologia operata dall’ateismo è possibile al cristiano, partendo dalla sua fede, mostrare a se stesso e a chiunque altro che esiste effettivamente un legame intimo tra la religione del Dio fatto uomo e l’antropologia, senza con ciò aderire alla riduzione antropologica laicista e secolarizzata adottata dall’ateismo, anzi contestandola radicalmente. Infatti, per mezzo di Cristo e in Cristo, Dio, rivelando se stesso all’uomo, rivela anche l’uomo a se stesso, cioè conduce l’uomo a scoprire la sua più propria ed intima essenza e destinazione. Al tempo stesso, sulla scorta di tutti gli studi storici precedentemente svolti da de Lubac sul soprannaturale, si svela anche fino in fondo il facile malinteso circa un modo di intendere il dialogo e la collaborazione pratica con la contemporanea cultura atea. La Chiesa smarrirebbe infatti completamente il senso e la possibilità stessa della sua missione nel mondo, qualora pensasse di poter raggiungere una perfetta condivisione d’intenti con il mondo a partire da un concetto di “natura umana” concepita come pienamente autosufficiente e compiuta in se stessa. Sulla base di questa fragile e contestabile premessa sarebbe fin troppo facile condividere, con tutti i possibili interlocutori, i cosiddetti valori semplicemente umani, lasciando indefinitamente sullo sfondo il problema religioso che giunge a porre seriamente la questione del destino ultimo dell’uomo. In tal caso il “soprannaturale” apparirebbe semplicemente come quel “superfluo” che potrebbe essere messo tranquillamente tra parentesi e sospeso di fatto, senza che esso abbia incidenza alcuna sulla possibilità di individuare, a livello teorico e pratico, l’unico fine ultimo e vero, quello soprannaturale, cui l’uomo reale, creato da Dio, tende di fatto con tutte le sue forze. (Dall’Introduzione di Franco Buzzi alla Sezione quarta dell’Opera Omnia)
INFORMAZIONE

DIMENSIONE: 8,75 MB

DATA: 2017

ISBN: 9788816305847

SCARICARE LEGGI ONLINE

Opera omnia. 14: La rivelazione divina e senso dell'uomo. Commento alle Costituzioni conciliari «Dei Verbum» e «Gaudium et spes». Soprannaturale. Epistemologia e soggettività. Oltre il relativismo. Vittore Grubicy e l'Europa. Alle radici del divisionismo.

Il luogo ecclesiale della vita consacrata Una riflessione teologico-fondamentale Lubomir Žak 1. Introduzione: la specificità dell'approccio teologicofondamentale La questione del nesso tra Chiesa e vita consacrata costituisce un tema che nell'arco dei cinquant'anni del postconcilio, sotto l'iniziale e tuttora perdurante spinta della costituzione Lumen gentium e del decreto Perfectae ...

LIBRI CORRELATI

La seduzione totalitaria. Guerra, modernità, violenza politica. (1914-1918).pdf

Bambini e ragazzi da 3 anni.pdf

Introduzione alle teorie di Gauge.pdf

Come ottenere il meglio da sé e dagli altri. Il manuale del successo nella vita e nel lavoro.pdf

Popoli del mondo. Con adesivi.pdf

Recitare in siciliano. Manualetto di pronuncia per sembrare siciliani senza esserlo.pdf

Sette anni di desiderio.pdf

Guide turistiche e viaggi Mappe stradali e piante di città.pdf

Girolamo Ciulla. Dimore del mito. Catalogo della mostra (Matera, 29 giugno-14 ottobre 2018). Ediz. italiana e inglese.pdf

Lacerba 1914.pdf

Anja, la segretaria di Dostoevskij.pdf

Lettere all'anima. Pensieri vaganti e disordinati su Dio, sul vivere e sul morire.pdf